Galleria vasi – Descrizione, delle varie fasi del vaso

Galleria vasi descritte per i vari tipi

  1. Vasi allo stato cuoio – In questa galleria vasi,  come si vede dalle foto, questi non sono ancora, stati cotti; Sono cioè allo stato di argilla, che pur avendo subito un certo tempo di essiccazione, e che, al tatto, risultano duri, (vengono appunto definiti allo stato cuoio), ebbene, non sono ancora terracotta , se infatti, a questo stato, li rimettessimo nell’acqua, l’argilla si scioglierebbe in poco tempo, fino a poter essere eventualmente, anche rilavorata.

2   Vasi crudi “freschi”

Questi sono degli esempi, di vasi che sono appena stati fatti al tornio e sono ancora “freschi” la creta, cioè, è ancora allo stato plastico e morbida da potere essere modellata e a cui si può dare la forma. In questi casi, siamo alla fase finita della lavorazione al tornio, e i vasi verranno messi ad asciugare all’aria per qualche giorno, per indurirsi allo stato cuoio prima e allo stato osso. Dopo qualche giorno di essiccatura, i vasi possono essere messi in forno a cucinare.


3   Vasi cotti

Questi, infine, sono degli esempi di alcuni vasi dopo la cottura; Si può notare come il colore della terracotta, sia diverso, a secondo di che tipo di argilla si è usata;

Gli ultimi due vasi di questa galleria vasi, sono vasi antichi del Museo Archeologico dei Campi Flegrei

Tutti gli altri vasi, anche delle altre galleria vasi, sono stati fatti da me